L'Alleanza Renault-Nissan-Mitsubishi annuncia i piani per ridurre i costi e lanciare una crescita sostenibile
Dopo aver adottano il modello leader-follower per migliorare l’efficienza e la competitività su prodotti e tecnologie Nissan e Renault puntano su tagli alla forza lavoro 14.600 per Renault e 3.000 per Nissan.
di MOTORCUBE | 29 maggio 20, 13:45

Gruppo Renault

Il suo piano di trasformazione Renault si prefigge lo scopo di realizzare un risparmio di oltre 2 miliardi di euro in 3 anni e di porre le basi di una nuova competitività. Le difficoltà incontrate dal Gruppo, la grande crisi in cui versa l’industria automotive e le situazioni di emergenza connesse alla transizione ecologica sono tutti elementi imprescindibili che impongono all’azienda di accelerare la sua trasformazione.

Questo piano permetterà di rafforzare la resilienza dell’azienda privilegiando la generazione di cashflow, pur continuando a porre il cliente al centro delle priorità. Sarà improntato su un approccio più efficace alle attività operative e su una gestione rigorosa delle risorse. Il piano preliminare tende, inoltre, a porre le basi dello sviluppo a lungo termine del Gruppo Renault. In Francia, si organizzerebbe intorno ad avveniristici centri di attività strategiche: veicoli elettrici, veicoli commerciali, economia circolare e innovazione a forte valore aggiunto. Questi grandi centri di eccellenza regionali con sede in Francia costituirebbero il fulcro della ripresa del Gruppo. A Flins e Guyancourt, il Gruppo riorganizzerebbe le sue attività.

Se il Gruppo Renault prevede di procedere ai necessari adeguamenti del personale per consentire il ritorno ad una crescita redditizia e sostenibile, si impegna a realizzarli instaurando un dialogo esemplare con le parti sociali e gli enti locali. Il progetto di adeguamento del personale verterebbe su misure di riconversione, mobilità interna e dimissioni volontarie. Sarebbe ripartito su tre anni e riguarderebbe circa 4.600 posti di lavoro in Francia, a cui si aggiungerebbe la riduzione di oltre 10.000 altre posizioni nel resto del mondo.

«In un contesto caratterizzato da incertezze e complessità, questo progetto è di vitale importanza per garantire una performance solida e sostenibile, la cui priorità è la soddisfazione dei nostri clienti. Beneficiando dei nostri numerosi punti di forza, come il veicolo elettrico, capitalizzando sulle risorse e sulle tecnologie del Gruppo Renault e dell’Alleanza, riducendo la complessità connessa allo sviluppo e alla produzione dei nostri veicoli, intendiamo realizzare economie di scala allo scopo di ripristinare la nostra redditività globale e garantire il nostro sviluppo in Francia e sui mercati internazionali. Questo progetto deve permetterci a termine di guardare al futuro con fiducia», ha aggiunto Clotilde Delbos, Direttore Generale ad interim di Renault.

Mitsubishi

Il piano di Mitsubishi, che prevede la razionalizzazione dei costi e l'ottimizzazione del business, cambierà la strategia dell'azienda che non sarà più focalizzata, come in passato, sull'espansione in termini di volumi.

Nell'ambito del piano quadriennale, Nissan prenderà provvedimenti decisivi per trasformare le proprie attività di business, razionalizzando le operazioni non redditizie e le strutture in eccedenza, operando al contempo riforme strutturali. La società ridurrà anche i costi fissi, ottimizzando la sua capacità produttiva, la gamma di prodotti a livello globale e le spese. Attraverso una gestione disciplinata, la società darà la priorità e investirà nelle aree di business in grado di garantire una solida ripresa e una crescita sostenibile.

Con l'attuazione del piano, Nissan punta a raggiungere un margine di profitto operativo del 5% e una quota di mercato globale sostenibile del 6% entro la fine dell'anno fiscale 2023, compresi i contributi proporzionati dalla sua joint venture azionaria al 50% in Cina.

Makoto Uchida, Amministratore Delegato di Nissan, ha dichiarato: "Il nostro piano di trasformazione mira a garantire una crescita costante anziché un'eccessiva espansione delle vendite. Ora ci concentreremo sulle nostre competenze chiave e sul miglioramento della qualità della nostra attività, mantenendo al contempo la disciplina finanziaria e concentrandoci sui ricavi netti per unità, per raggiungere la necessaria redditività. Ciò coincide con il ripristino di una cultura definita come "Nissan-ness" per una nuova era ".

 
Scelti per te
Hyundai "Service Online Booking": la manutenzione trasparente si prenota via web
AUTOMOTIVE
BMW X6 – La capostipite!
AUTOMOTIVE
Arriva nuova Opel Corsa-e: continua la democratizzazione dell’elettrico
AUTOMOTIVE
L'estate Skoda è senza pensieri con Free3
AUTOMOTIVE
Il primo Coast-to-Coast per l'Harley Davidson Livewire
AUTOMOTIVE
Un giugno da ricordare per BMW Motorrad
AUTOMOTIVE
Superato il traguardo degli oltre 3.000 ventilatori polmonari prodotti in Italia da FCA
AUTOMOTIVE
Una Volkswagen e-up! per la Polizia di Verona
AUTOMOTIVE
Peugeot 208 – Moderna e pratica, per tutti i gusti
AUTOMOTIVE
 
©Wind Tre S.p.A. - Partita IVA: 13378520152

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per abilitare alcune funzionalità di mini self care, se utente WINDTRE, analizzare il traffico e proporre contenuti più rilevanti per te. Per ulteriori informazioni accedi all’informativa privacy. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento o cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie.