Ecco la ID.4 il primo SUV 100% elettrico della Volkswagen
La ID.4 debutta anche sul mercato italiano con due modelli edition: la ID.4 1ST e la ID.4 1ST Max con prezzi di listino rispettivamente di € 48.600 e € 58.600
di MOTORCUBE | 24 settembre 20, 16:00

La Volkswagen porta avanti la propria strategia nell’e-mobility: dopo la ID.33, la ID.4 è il secondo modello progettato sulla piattaforma modulare elettrica (MEB) e al tempo stesso il primo SUV 100% elettrico del Marchio. Un’ulteriore dimostrazione della capacità di sviluppare auto elettriche moderne, conciliando prezzo, performance e sostenibilità a vantaggio del Cliente.

Lunga 4,58 m, la ID.4 vanta una presenza forte e sicura di sé. Il design è pulito, lineare e muscoloso. Coniuga il carattere robusto di un SUV con un’aerodinamica avanzata con coefficiente cx pari a solo 0,28. Oltre alla forma fluida di base della carrozzeria, contribuiscono a questo risultato d’eccellenza molte soluzioni di dettaglio. Per esempio i gruppi ottici posteriori, insieme allo spoiler sul tetto, provvedono a un distacco netto del flusso aerodinamico. Similmente a quanto avviene con la compatta ID.3, le linee della ID.4 simboleggiano l’inizio di una nuova era della mobilità. Non è presente una calandra perché con la trazione elettrica non è necessaria. Gli accattivanti fari e il layout dell’illuminazione tesa tra di essi conferiscono al frontale una personalità estremamente moderna.

Per quanto riguarda le luci, la ID.4 presenta tecnologie di nuova concezione. Una di queste è rappresentata dai fari interattivi IQ.Light LED Matrix (di serie sulla ID.4 1ST Max), che all’apertura dell’auto “salutano” il guidatore con un lieve movimento dei moduli luminosi. Emettono un fascio abbagliante permanente a regolazione intelligente che illumina il percorso senza abbagliare gli altri utenti della strada. I gruppi ottici posteriori a LED 3D (anche questi di serie per la ID.4 1ST Max) integrano indicatori di direzione dinamici, che si illuminano a partire dal lato interno del posteriore verso la direzione della svolta. Le luci di posizione posteriori sono particolarmente efficaci, emesse da moderni LED 3D separati. Le luci di stop sono disposte a forma di X. Per salutare il guidatore quando questi si avvicina alla vettura o si allontana da essa, nei fari vengono attivate delle funzioni dinamiche d’illuminazione, selezionabili dal Cliente in due design.

Il bagagliaio ha una capacità di 543 litri che diventano 1.575 litri ribaltando gli schienali posteriori (con carico fino al tetto). La ID.4 1ST Max è dotata di portellone posteriore ad azionamento elettrico, che si comanda anche con un movimento del piede.

La Volkswagen ha dotato il suo primo SUV a trazione 100% elettrica di un concept dei comandi innovativo. Il cruscotto non presenta pulsanti e tasti fisici, per un funzionamento essenziale ed estremamente moderno. Il guidatore visualizza le indicazioni principali su un display compatto, che può controllare attraverso il volante multifunzione. A destra del display è presente una grande leva per la selezione delle modalità di guida. Al centro della plancia c’è l’ampio display touch per le funzioni di navigazione, telefonia, media, sistemi di assistenza e impostazioni della vettura. Sulla ID.4 1ST il display ha una diagonale di 10", che sale a 12" sulla ID.4 1ST Max. Il secondo livello di controllo è dato dal sistema di comando vocale di serie, che comprende molte espressioni del linguaggio quotidiano.

La ID.4 1ST e la ID.4 1ST Max vengono dotate di serie del sistema di navigazione Discover Pro. I comandi vocali online sono ancora più efficaci, perché molte funzioni attingono all’insieme di informazioni presenti su cloud e il sistema comprende domande spontanee, come “Ciao ID., dov’è il ristorante più vicino?”. L’App Connect consente di riprodurre in streaming i media attraverso lo smartphone. Il guidatore e i passeggeri possono integrare il loro cellulare nel rispettivo ambiente naturale, ossia Android Auto, Apple CarPlay e MirrorLink. Un altro strumento importante è l’interfaccia telefonica Comfort, che collega lo smartphone al sistema elettronico di bordo (di serie sulla ID.4 1ST Max).

Esattamente davanti al retrotreno della ID.4 è posizionato un motore elettrico che muove le ruote mediante una trasmissione a un rapporto. Si tratta di un motore sincrono a magneti permanenti (PSM) compatto, leggero e ad alte prestazioni. In entrambi i modelli fornisce 150 kW (204 CV), con una coppia di 310 Nm. L’accelerazione da 0 a 100 km/h richiede 8,5 secondi, mentre la velocità massima è fissata elettronicamente a 160 km/h. Per il 2021 è previsto il lancio di un modello top di gamma con prestazioni ancora maggiori e trazione integrale.

 
Scelti per te
I nuovi modelli BMW R nineT
AUTOMOTIVE
André Citroën e la storia della Tour Eiffel illuminata
AUTOMOTIVE
Cinque stelle Euro NCAP per la Volkswagen ID.3
AUTOMOTIVE
L’attesa è terminata. È il giorno di Auto e Moto d’Epoca a Padova.
AUTOMOTIVE
Nuovo KIA Sorento avrà anche il Multi-Collision Braking Assist di serie
AUTOMOTIVE
MIMO rinviato alla primavera 2021
AUTOMOTIVE
Nuovo Opel Mokka First Edition si prenota online
AUTOMOTIVE
Hyundai i20 N Line: Piccola e sportiva, almeno nell’estetica
AUTOMOTIVE
Ford presenta Transit Connect da 1 tonnellata: capacità di carico ed efficienza best in class
AUTOMOTIVE
©Wind Tre S.p.A. - Partita IVA: 13378520152

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per abilitare alcune funzionalità di mini self care, se utente WINDTRE, analizzare il traffico e proporre contenuti più rilevanti per te. Per ulteriori informazioni accedi all’informativa privacy. Chiudendo questo banner o cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie.