Herbert Diess, CEO Volkswagen: “Con NEW AUTO, reinventeremo il Gruppo Volkswagen!”
Con la nuova strategia fino al 2030 il Gruppo imposta la rotta per la più profonda trasformazione nella storia dell’Azienda
di MOTORCUBE | 23 luglio 21, 15:00

Il Gruppo Volkswagen si considera ben attrezzato per un futuro della mobilità a zero emissioni e a guida autonoma. “Con la nostra strategia NEW AUTO, entro il 2030 reinventeremo il Gruppo Volkswagen” ha affermato il CEO Herbert Diess all’Annual General Meeting virtuale del Gruppo. “Entro i prossimi dieci anni, le auto sulle nostre strade saranno sostenibili, sicure, intelligenti e infine autonome. La mobilità individuale ha davanti a sé un futuro luminoso. Con i nostri Brand e le piattaforme tecnologiche globali, abbiamo un piano ben definito per giocare un ruolo da protagonisti anche nel nuovo mondo della mobilità”.

La capacità innovativa, le competenze tecnologiche, la velocità e la scalabilità acquisteranno importanza in futuro. Sostenuto dalla propria capacità di scalare le piattaforme a livello globale, il Gruppo Volkswagen intende ampliare ulteriormente la propria quota nel mercato dell’e-mobility, ha dichiarato Diess, riaffermando la propria convinzione che la mobilità elettrica sia l’unico modo per ridurre significativamente le emissioni di CO2 del traffico su strada nei prossimi dieci anni, anche in riferimento ai piani recentemente presentati dalla Commissione UE. “Il nostro obiettivo è diventare leader del mercato globale dei veicoli elettrici”.

Audi Sport

Nei primi sei mesi del 2021, il Gruppo Volkswagen ha compiuto ulteriori progressi nonostante la pandemia e la carenza globale di semiconduttori: le consegne sono aumentate significativamente (+27,9%) rispetto all’anno precedente, arrivando a circa 5 milioni di unità. Il Gruppo ha portato avanti la propria offensiva elettrica di successo consegnando ai Clienti 170.939 veicoli 100% elettrici nel periodo di riferimento: più del doppio rispetto al primo semestre 2020. Herbert Diess: “Con una quota di mercato del 26%, nel primo semestre il Gruppo Volkswagen ha venduto più auto elettriche in Europa di qualsiasi altro costruttore”. Grazie alla produzione diretta nei mercati chiave di Cina e Stati Uniti, il Gruppo si considera ben posizionato per portare avanti la rapida espansione dell’e-mobility a livello globale. “Presumiamo che i nostri margini per i business legati a mobilità elettrica e motorizzazioni a combustione interna raggiungeranno lo stesso livello in due o tre anni”. In vista della sessione annuale di pianificazione, che si terrà a novembre, il Gruppo ha alzato il range per il ritorno operativo sulle vendite nel 2025 dal 7-8% all’8-9%. La performance finanziaria del Gruppo Volkswagen è già migliorata significativamente nel primo semestre 2021: sulla base dei dati preliminari, l’Azienda prevede un utile operativo elevato, pari a circa 11 miliardi (-1,49) di Euro per i primi sei mesi dell’anno. Il flusso di cassa netto nella Divisione Automotive dovrebbe attestarsi a circa 10 miliardi (-4,8) di Euro.

Audi Sport

In occasione dell’Annual General Meeting, il Consiglio di Amministrazione e il Consiglio di Sorveglianza hanno proposto una distribuzione dei dividendi pari a 4,80 Euro per azione ordinaria e 4,86 Euro per azione privilegiata per l’anno fiscale 2020, in linea con gli anni fiscali 2018 e 2019. A causa degli effetti della pandemia, gli utili netti non distribuiti nel 2019, pari a 855 milioni di Euro, sono stati riportati nell’esercizio dell’anno fiscale 2020. Il Consiglio di Sorveglianza ha sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Generale il nuovo sistema retributivo per i membri del Consiglio di Amministrazione, rivisto nel 2020 e già effettivo da gennaio 2021. Oltre a vari aggiustamenti, sono stati implementati in particolare target ambientali, sociali e di governance (i target ESG - Environmental, Social, and Governance). In questo modo il Gruppo Volkswagen sottolinea il proprio impegno per la decarbonizzazione e una maggiore sostenibilità.

Bentley Mulliner

Nel gruppo Premium, il brand di riferimento Audi ha ottenuto un solido utile operativo e consegne record nella prima metà del 2021. Il focus è su elettrificazione e digitalizzazione dei modelli. Herbert Diess: "Nessun altro costruttore premium propone un’offerta simile di vetture elettriche". Audi continuerà ad ampliarla con il progetto high-tech Artemis, tra gli altri. "Ancora una volta, Audi sta così sviluppando le tecnologie più all'avanguardia per l'intero Gruppo" ha affermato Diess. Queste dovrebbero essere utilizzate anche da Bentley. Diess ha inoltre aggiunto che l’integrazione del brand britannico di lusso nel gruppo Premium con Lamborghini e Ducati permetterebbe di posizionare la tecnologia Audi in un segmento di prezzo ancora più alto e di beneficiare di maggiori economie di scala. Nel gruppo Volume, il brand leader Volkswagen sta perseguendo con decisione l'elettrificazione e la digitalizzazione della propria gamma con la strategia ACCELERATE. La Marca intende diventare leader del mercato globale delle vetture elettriche a batteria nel segmento di volume entro il 2025. Con l’ampia famiglia 100% elettrica ID. - che comprende i modelli ID.3, ID.4, ID.51 e ID.62 e, dal prossimo anno, ID. BUZZ1 - sta costruendo il portfolio prodotti più completo del settore in questo segmento. Così Diess sul ruolo del Brand: "Con il futuro progetto Trinity, Volkswagen introdurrà la tecnologia Artemis nel segmento di volume, come ha già fatto con la piattaforma MEB". Come esempio ha citato la CUPRA Born, 100% elettrica, presentata recentemente e basata sulla piattaforma MEB. "Con la CUPRA Formentor il Brand vanta un’interessante gamma di modelli" ha affermato Diess. Anche SEAT e CUPRA stanno portando avanti un ambizioso programma di elettrificazione, con un investimento pari a circa 5 miliardi di Euro entro il 2025.

ŠKODA sta proseguendo con la propria offensiva di modelli. "La nuova OCTAVIA, con motorizzazioni ibride e servizi di connettività, è un riferimento per la categoria. ŠKODA è anche entrata nell'era dell’e-mobility con ENYAQ" ha commentato Diess, che ha inoltre sottolineato come a livello internazionale quest'anno ŠKODA abbia assunto la responsabilità delle regioni Russia e Nord Africa. Volkswagen Veicoli Commerciali, insieme al partner della joint venture ARGO AI, è un pioniere tecnologico nello sviluppo di navette autonome per le città, come l'ID. BUZZ AD1. In parallelo, il Brand ha recentemente introdotto il nuovo T71, basato sulla piattaforma MQB, che per la prima volta sarà disponibile anche in versione ibrida plug-in. Diess si è soffermato sullo sviluppo della Marca: "Volkswagen Veicoli Commerciali sta diventando sempre più un brand lifestyle. Il nuovo T7 è innovativo e digitale, comodo e funzionale. Il prossimo anno lanceremo la ID. BUZZ, finora la nostra auto elettrica più emozionale". Nel gruppo Sportive, Porsche continua la propria storia di successo ad un ritmo sostenuto, con un elevato utile operativo e consegne record nei primi sei mesi dell'anno. "Porsche sta giocando in un campionato a sé stante, con margini di profitto sostenibili di oltre il 15%. Ha persino mantenuto una redditività a doppia cifra in un anno difficile come il 2020. Il Brand è più forte che mai" ha affermato Diess. Al momento il portafoglio ordini per la Taycan è di quattro o cinque mesi. Bugatti sarà integrata in una joint venture - soggetta ad approvazione normativa - con Rimac.

Nell’industria dei veicoli commerciali, TRATON prevede di raggiungere un fatturato di 13,6 miliardi di Euro nella prima metà del 2021, eguagliando il risultato dello stesso periodo dell'anno pre-crisi 2019. L'acquisizione di ordini per oltre 170.000 veicoli rappresenta un record per il primo semestre. Al contempo è stata completata con successo l'acquisizione di Navistar. Diess ha commentato: "Così facendo TRATON ha ulteriormente ampliato la propria presenza globale. Grazie a ciò l'azienda è nelle fasi finali della propria strategia Global Champion. In futuro TRATON si concentrerà maggiormente sul mercato cinese". TRATON intende anche accelerare la propria transizione verso la mobilità elettrica. In questo senso, sarà investito un totale di 1,6 miliardi di Euro in ricerca e sviluppo entro il 2025. I primi risultati sono già evidenti: l’autobus 100% elettrico MAN Lion’s City E, già in servizio ad Amburgo e in altre città europee.

 
 
 
Scelti per te