I profumi… hanno una scadenza?
Esiste un modo per capire se il tuo profumo preferito è scaduto, ma anche trucchi per farlo durare il più a lungo possibile
di Pourfemme | 21 gennaio 21, 05:30

Sono fra i regali più gettonati, sia quelli che facciamo a noi stessi che agli altri. Apriamo la confezione, spruzziamo un po’ e se il profumo in questione non incontra il nostro gusto personale… può rimanere anche per mesi sullo scaffale senza essere utilizzato. E la scadenza?

Come capire se il profumo è scaduto

Ci sono dei trucchi per far durare una boccetta di profumo più a lungo, e c’è poi il modo di capire se possiamo ancora utilizzarlo o se è meglio evitare.

Ovviamente, se la fragranza che stiamo odorando ci è nota, sarà più facile. Capire, invece, se un profumo che non abbiamo mai sentito è scaduto richiede qualche accortezza.

Una colorazione troppo forte o scura potrebbe indicare condensazione del profumo. Anche l’odore inacidito indica una scorretta conservazione, o il superamento della data di utilizzo (in genere 36 mesi per un prodotto chiuso e correttamente conservato, 6 mesi circa per un prodotto aperto).

Come accennato prima, ci sono però dei trucchi per far sì che il nostro profumo preferito duri un pochino di più. Cliccate sul link sotto per scoprirli tutti.

COME CAPIRE SE IL PROFUMO È SCADUTO E COME FARLO DURARE PIÙ A LUNGO

 
 
Scelti per te