L’algoritmo che può prevedere l’Alzheimer
Una ricerca di un'università svedese ha prodotto un algoritmo in grado di individuare la malattia fino a 4 anni in anticipo
di Tantasalute | 18 giugno 21, 04:30

Una ricerca dell’Università di Lund in Svezia ha portato alla luce un algoritmo che sarebbe in grado di prevedere, con un’accuratezza del 90%, il rischio di ammalarsi di Alzheimer entro 4 anni dall’esame, andando a combinare i dati ottenuti con un prelievo del sangue e dei test rapidi per verificare il livello della memoria del soggetto.

Come è stato sviluppato l’algoritmo

“Questo semplice algoritmo prognostico è di gran lunga più accurato delle proiezioni di clinici esperti di Alzheimer che valutano i pazienti, ma che non possono praticare una PET o l’esame del fluido”, ha dichiarato il coordinatore dello studio, Oskar Hansson. “Per ora abbiamo sviluppato un prototipo disponibile online per stimare il rischio individuale di una persona con lieve declino cognitivo di ammalarsi nel giro di 4 anni”, ha aggiunto poi Sebastian Palmqvist, l’autore principale dello studio. Per scoprire come funziona questo algoritmo, clicca sul link in basso.

SCOPRI COME AGISCE L’ALGORITMO ANTI ALZHEIMER

 
 
 
Scelti per te