Strage discoteca: sindaco, al fianco magistrati per verità
Principi tra 19 indagati 2/a indagine,"chi ha sbagliato pagherà"
di ANSA | 01 agosto 20, 14:03
(ANSA) - ANCONA, 01 AGO - Da un lato sente la "responsabilità morale" come sindaco di Corinaldo (Ancona), guida di una comunità che ha vissuto il dramma della discoteca Lanterna Azzurra, dall'altro prosegue l'attività "al fianco della magistratura: obiettivo la verità" sui fatti dell'8 dicembre 2018 quando morirono nella calca 5 minorenni e una madre. Così il primo cittadino, Matteo Principi, dopo l'avviso di chiusura indagini a carico di 18 persone fisiche, tra cui lui come presidente della Commissione di vigilanza sull'attività di pubblico spettacolo, e di una società (Magic srl): i reati, a vario titolo, sono omicidio colposo plurimo, disastro colposo e falso ideologico, lesioni e apertura abusiva di luogo di pubblico spettacolo. "Se ci sono responsabilità, chi ha sbagliato pagherà. - afferma Principi - E' giusto sia così, lavorerò per questo". L'avviso chiusura indagini è arrivato il giorno dopo la condanna di 6 ragazzi modenesi (la 'banda dello spray' ma non vi fu associazione per delinquere) in abbreviato a pene tra 10 e 12 anni anni di carcere. (ANSA).
 
Scelti per te
Coronavirus:9 casi, anche sanitari ospedale Reggio C.
NEWS
Bielorussia: rilasciati oltre 1.000 manifestanti
NEWS
Coronavirus: appello Biden, rendere obbligatorie mascherine
NEWS
Palestinesi, respingiamo l'accordo Israele- Emirati
NEWS
'No a pizzo parcheggio', denuncia su web
NEWS
Cadavere ripescato in mare Sardegna, forse è un migrante
NEWS
Coronavirus: Oms, il nostro cibo è sicuro
NEWS
A Montecarlo con la mamma la bimba fatta sparire
NEWS
Cile: respinto appello a favore del mapuche Celestino Cord
NEWS
©Wind Tre S.p.A. - Partita IVA: 13378520152

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per abilitare alcune funzionalità di mini self care, se utente WINDTRE, analizzare il traffico e proporre contenuti più rilevanti per te. Per ulteriori informazioni accedi all’informativa privacy. Chiudendo questo banner o cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie.