Uomo trovato morto, prende corpo ipotesi suicidio
Ferita al fianco causata da osso rotto dopo impatto suolo
di ANSA | 27 ottobre 20, 18:47
(ANSA) - GENOVA, 27 OTT - Prende sempre più corpo l'ipotesi di un suicidio per la morte di Franco Giovanni Rapuzzi, l'uomo di 74 anni, precipitato dalla finestra sabato mattina a Sampierdarena. La ferita sul fianco, secondo quanto emerso dall'autopsia eseguita dal medico legale Marco Salvi, sarebbe stata causata dalla rottura di un osso del bacino dovuta proprio alla caduta e che ha perforato il fianco dall'interno. Rapuzzi, era emerso nel corso delle indagini della squadra mobile, aveva ricevuto alcuni giorni prima della morte il decreto di citazione a giudizio per la vicenda che lo vedeva coinvolto per maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale. L'anziano era stato arrestato a marzo per quella vicenda e in estate gli erano stati concessi i domiciliari. Inoltre, il giorno prima della morte, Rapuzzi era andato in ospedale per chiedere degli ansiolitici. L'iter giudiziario, dunque, potrebbe averlo spinto a togliersi la vita. Quel giorno in casa c'erano il proprietario di casa, conosciuto in carcere, e due giovani stranieri. I tre, al momento della morte, stavano dormendo. Gli investigatori li avevano interrogati a lungo ma non erano stati indagati. (ANSA).
 
Scelti per te
Uomo trovato morto, prende corpo ipotesi suicidio
NEWS
>ANSA-IL-PUNTO/COVID: Veneto,in 7 giorni raddoppiati contagi
NEWS
Covid: nuovo record contagi e vittime,+127 terapie intensiva
NEWS
Roma: Raggi, partita riqualificazione aree verdi Colosseo
NEWS
>ANSA-IL PUNTO/COVID: in Fvg calo deciso dei nuovi positivi
NEWS
Obama a Trump, 'Yes we can, la pandemia si può controllare'
NEWS
Covid: balzo di morti in Gb a 367
NEWS
Covid:media, 'Francia non esclude lockdown nazionale'
NEWS
"Tampone a 50 euro", e arrivano i carabinieri
NEWS
©Wind Tre S.p.A. - Partita IVA: 13378520152

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per abilitare alcune funzionalità di mini self care, se utente WINDTRE, analizzare il traffico e proporre contenuti più rilevanti per te. Per ulteriori informazioni accedi all’informativa privacy. Chiudendo questo banner o cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie.