Il 'MeToo' di Biancaneve scuote Disneyland
Polemica in California per la giostra che ripropone il bacio 'non consenziente' alla principessa addormentata. Salvini: l'unica offesa è al buon senso
di Nuccia Bianchini | 04 maggio 21, 15:24

AGI - C'è un bacio non consenziente che agita le giornate nel mondo ovattato di Disneyland: è quello che il principe azzurro dà a Biancaneve per risvegliarla dal sonno. La scena fa parte della nuova animazione all'interno del parco tematico della Disney a Anaheim, in California, appena riaperto dopo un anno di chiusura per il Covid e aggiornato nei contenuti e nella narrazione delle storie dei cartoni più famosi al mondo.

Una giostra rinnovata

Tra questi è toccata alla giostra dedicata a Biancaneve, dal titolo 'Snow White's Scary Adventure', che dopo la profonda opera di rinnovamento, a base di proiezioni laser e luci al Led, e' stata ribattezzata "Snow White's Enchanted Wish", il 'desiderio incantato di Biancaneve'. Ci sono colori sgargianti, animazioni super moderne, seppure il vestito della protagonista sia rimasto identico a quello di ottant'anni fa, giallo e blu reale. Molti visitatori hanno apprezzato la nuova versione, ma altri no. Una recensione fatta sul sito 'Sfgate.com', il San Francisco Gate, il primo maggio ha scatenato polemiche.

"Un bacio poco educativo"

L'organizzazione e' stata criticata per aver riproposto, in una narrazione iper techno, una 'soluzione così obsoleta'. Da lì sono seguiti commenti di segno opposto, ma anche lettori che hanno rilanciato la questione e chiesto a Disneyland di adeguarsi ai nuovi canoni. Un bacio non richiesto non puo' essere piu' considerato 'magico', scrivono, ma il segno di un rapporto non egualitario. Altri hanno ribattuto, sostenendo che senza la 'magia' e l'incantesimo del bacio non esiste la fiaba stessa. Portare i figli al parco giochi può non essere più un momento di svago, ma uno stressante test sulle proprie sensibilità sui temi etici. La Disney, per il momento, non ha commentato.

Salvini difende la favola

"Viva il Principe Azzurro e Biancaneve": con queste parole il leader leghista Matteo Salvini è intervenuto nella polemica sulla nuova attrazione di Disneyland. "Di censura in censura, si arriva al ridicolo. Qui ad essere aggredito, oltraggiato e discriminato è... il buonsenso! Viva la Liberta'", ha affermato Salvini che nella sua 'card' su Facebook riporta la scena tratta dal classico Disney, ricordando proprio che a Disneyland sono "sotto accusa Biancaneve e i sette nani" perché "il bacio del Principe non è consensuale". 

 
 
Scelti per te