Nuovo capitolo della guerra legale tra Angelina Jolie e Brad Pitt
La Corte californiana ha ricusato il giudice che aveva concesso l'affidamento congiunto al celebre attore
di Pourfemme | 25 luglio 21, 04:30

Tra Angelina Jolie e Brad Pitt continua una battaglia legale senza esclusione di colpi e, apparentemente, anche senza una fine imminente. Due mesi fa l’attore aveva ottenuto l’affidamento congiunto dei figli che hanno in comune, anche un po’ a sorpresa, ma ora è l’ex moglie a poter esultare: la Corte d’Appello ha infatti ricusato il giudice che aveva emesso il provvedimento.

Una svolta legale inaspettata

La corte californiana ha ritenuto che alla base delle decisioni del giudice John W Ouderkirk ci fosse infatti un conflitto di interesse. Il giudice non ha saputo spiegare i suoi rapporti di affari con Anne Kiley, una degli avvocati difensori di Brad Pitt: “La violazione etica del giudice Ouderkirk, considerata insieme alle informazioni divulgate sui suoi recenti rapporti professionali con i legali di Pitt, potrebbe indurre una persona obiettiva, a conoscenza di tutti i fatti, a nutrire ragionevolmente un dubbio sulla capacità del giudice di essere imparziale», ha stabilito il tribunale. Per rivivere le tappe di un processo tormentato, clicca sul link in basso.

SCOPRI TUTTI I DETTAGLI DELLA GUERRA LEGALE TRA ANGELINA E BRAD

 
 
 
Scelti per te