La guerra di Cateno dalla trincea rossa di Messina, "Mi dimetto da sindaco"
Accusa De Luca: "Non posso convivere con istituzioni che stanno agendo con la logica mafiosa e uccidono Messina lasciando i loro servi sciocchi al comando dell'Azienda sanitaria provinciale"
di Giuseppe Marinaro | 14 gennaio 21, 10:01

AGI - "Le mie dimissioni da sindaco di Messina sono pronte perché da autentico uomo delle istituzioni non posso convivere con altre istituzioni che stanno agendo con la logica mafiosa e stanno uccidendo Messina lasciando i loro servi sciocchi al comando dell'Azienda sanitaria provinciale. Perché nessuno si indigna al cospetto di queste vicende da me denunciate pubblicamente e all'autorità giudiziaria? Leggerò la mia lettera di dimissioni da sindaco di Messina".

Riecco Cateno - detto 'Scateno' - De Luca, irrequieto e mai domo sindaco di Messina. La sua città è zona rossa e aveva disposto misure ancora più restrittive che è stato costretto a sospendere dopo la levata di scudi di istituzioni, sanitarie e non, e delle associazioni produttive. Ha anche detto di avere subito minacce.

"Non sono arrabbiato e amareggiato per la reazione di una parte di cittadini e imprenditori ormai disperati per l'aumento degli effetti pandemici", spiega, "sono invece indignato per l'omertà della classe politica locale regionale e nazionale per gli attacchi, minacce e strumentalizzazioni che ho subito in questi ultimi tre giorni dai poteri forti messinesi e siciliani che hanno approfittato della disperazione della gente per farmi fuori".

De Luca accusa anche i sindacati di complicità: "Sigle sindacati che ormai hanno dovuto smettere di usare il Comune di Messina e le sue partecipate come un bancomat". E il presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, e il suo assessore alla Salute, Ruggero Razza," hanno avallato e sostenuto questa strategia criminale nel miei confronti perché ho chiesto la testa del loro uomo di fiducia, il direttore generale dell'Asp di Messina".

Messina, incalza il primo cittadino, "è nella tragedia pandemica per comprovata responsabilità del manager della sanità che ancora è lì al suo posto, ma nessuno parla e tutti tacciono". 

 
Scelti per te
Sono stati espiantati gli organi della bambina soffocata
NEWS
Da Maradona a Schumacher, autografi all'asta a Firenze per donare al Meyer
NEWS
Faide e alleanze, così sono cresciuti i clan della 'ndrangheta del Crotonese
NEWS
Il documento che dimostra che l'Italia non era pronta alla pandemia
NEWS
Nazista e negazionista, un 22enne è stato arrestato per terrorismo a Savona 
NEWS
Come è destinata a cambiare la moda nel dopo-Covid
NEWS
La variante inglese è arrivata a Mantova e Cremona
NEWS
I vaccini di Biden marciano al ritmo di quelli di Trump
NEWS
Come cambiano i viaggi all'interno dell'Ue. Confini aperti, ma a certe condizioni
NEWS
©Wind Tre S.p.A. - Partita IVA: 13378520152

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di terze parti per abilitare alcune funzionalità di mini self care, se utente WINDTRE, analizzare il traffico e proporre contenuti più rilevanti per te. Per ulteriori informazioni accedi all’informativa privacy. Chiudendo questo banner o cliccando su "Accetta" acconsenti all’uso dei cookie.