Israele ha ricatturato i sei detenuti palestinesi evasi
Presi anche gli ultimi due dopo lo smacco della fuga attraverso un tunnel dal carcere di Gilboa 
di AGI.it | 19 settembre 21, 06:46

AGI- Sono stati ricatturati tutti e sei i palestinesi che erano evasi il 6 settembre dal carcere di Gilboa, nel nord di Israele, attraverso un tunnel scavato con un cucchiaino. "E' finita", ha annunciato su Twitter il premier israeliano, Naftali Bennett, "tutti e sei i terroristi sono stati catturati e riportati in prigione, in un'operazione impressionante, sofisticata e rapida da parte del Gss, della polizia e dell'Idf". "Ringrazio le forze dell'ordine che hanno lavorato, giorno e notte, anche sabato e festivi, per portare a termine l'operazione. Ciò che è andato male può essere riparato", ha proseguito il leader nazionalista. Qualche giorno dopo la fuga, le forze armate israeliane avevano arrestato i primi quattro evasi.

Gli ultimi due arresti

Gli ultimi due sono stati rintracciati a Jenin, nel nord della Cisgiordania di cui sono originari gli evasi. Si tratta di Ayham Kamamji, 35 anni, e Munadel Infeiat, 26, entrambi membri della Jihad islamica. Originario di Kafr Dan, vicino a Jenin, Kamamji era stato arrestato nel 2006 e condannato all'ergastolo per il rapimento e l'omicidio di Eliahou Asheri, un giovane colono israeliano. Infeiat era stato arrestato nel 2020 ed era in attesa di condanna dopo essere stato incarcerato in diverse occasioni in passato per le sue attività all'interno della Jihad islamica.

Le polemiche

Le autorità israeliane sono state subissate di critiche dopo che due settimane fa sei detenuti palestinesi, tra cui cinque affiliati della Jihad islamica e un alto esponente delle Brigate Martiri di al-Aqsa, erano riusciti a fuggire dalla prigione di massima sicurezza di Gilboa facendo un buco fino a un tunnel che passava sotto la cella. 

Come in un film

Proprio come in un film, i sei detenuti avevano scavato per mesi, di nascosto, un tunnel sotto la torre di guardia che iniziava sotto il lavandino di una cella.Tra loro Zacharia Zbeidi, leader di una milizia di al-Fatah attiva in Cisgiordania nella seconda intifada. Gli altri sono membri della Jihad islamica: Munadil Nafayat (26 anni), i fratelli Mahmoud e Mohammad al-Arida, Iham Kahamji (35 anni), Yaqoub Qadiri (49 anni).

 
 
 
Scelti per te